• VISITA IL NOSTRO SITO ASCOLTANDO LA MUSICA DEI VAMPIRI

  • IL PRIMO TEASER DELLA SERIE TV ” IL DIARIO DELLA BESTIA”

  • I VAMPIRI, QUELLI VERI, INVADONO CINEMA E TV

    BENVENUTO SUL SITO UFFICIALE DELLE SAGHE DEDICATE AI REAL VAMPIRES: IL “DIARIO DELLA BESTIA”, “HORUS VAMPIRE SAGA” E “VALLERON SAGA”  PRODOTTI IN ITALIA

    Benvenuti nel sito web ufficiale dedicato alla serie tv e ai film cinematografici dedicati ai Real Vampires, gli unici in tutto il mondo che raccontano dei Real Vampires, i vampiri realmente esistenti, lontano dalle finzioni cinematografiche e dai miti e leggende.

    La Serie TV “IL DIARIO DELLA BESTIA” (The Diary Of The Beast),e i film cinematografici “HORUS VAMPIRE SAGA” e “VALLERON SAGA” nascono da un progetto e da una idea di Davide Santandrea che ha ideato le storie e le sceneggiature delle tre saghe. La serie tv e le due saghe cinematografiche sono attualmente in fase di produzione.

    La serie tv, parla della storia e delle avventure di una coppia di Real Life Vampires,  Jacob e Steve in America (New York e New Orleans) e in Italia (Meldola -FC).

    I 3 film di Horus Vampire Saga invece raccontano la storia incredibile del real vampire italiano Horus Sat nella città di Meldola (FC)e la nascita della comunità vampiro in Italia quale la Lega Italiana Real Vampires.

    Infine i 4 film di Valleron Saga sono dedicati ad  una dolcissima e poetica storia d’amore, con un tocco di triller, di una coppia  “Giulietta e Romeo” di Real Vampires , la cui loro storia d’amore è osteggiata dai Casati delle loro famiglie vampiro d’origine.

    Serie televisiva e Film Cinematografici  sul genere Fantastico, Triller, Drammatico, Sentimentale.

VAMPIRI: INTERVISTA AL “ROMEO VAMPIRO” PROTAGONISTA DI VALLERON SAGA: RYAN SVART IL VAMPIRO CHE VORREMMO AVERE TUTTI NELLA PORTA ACCANTO!

Crediti della foto: Pamela Covell

Intervista a cura della redazione di Inside Real Vampires

Giovanissimo, capelli lunghi e neri, fisico da urlo, bello sia con la barba che senza. E’ Ryan Svart il giovassimo attore scelto dalle produzioni LONG BLACK VEIL e BLUE SCREEN FILM come protagonista principale di VALLERON SAGA. La storia di VALLERON SAGA è una storia moderna e attuale, l’idea di sostituire il personaggio di Horus Sat con Frederick Valleron è stata dello stesso autore Santandrea Davide che la spiega così: “Il personaggio di Jacob/Horus è già presente in due saghe collegate: la serie tv “IL DIARIO DELLA BESTIA”, che racconta la sua storia in parte vissuta in America e in parte vissuta a Meldola, e nei 3 film cinematografici di HORUS VAMPIRE SAGA, dove vengono raccontati i segreti più misteriosi del Vampiro Meldolese e perchè ritornato in Italia dall’America ha iniziato a farsi chiamare Horus, come l’antico dio egiziano. Quindi le due saghe sono comunque collegate tra loro con il personaggio di Horus. Non volevo però stancare lo spettatore con un personaggio che fosse stato presente anche nella terza saga. Per cui nel terzo e ultimo capitolo che ho scritto sui Real Vampires il protagonista non poteva essere Horus ma due giovani vampiri, una coppia come Romeo e Giulietta in versione vampiro. Tuttavia non manca il personaggio che collega VALLERON alle due saghe precedenti, e questo è il personaggio della vampire Audrey, che fuggendo in Italia dall’America con il clan Laski diventa CLAIRE. La storia di Valleron in 4 film cinematografici, a differenza delle prime due saghe rivolte ad un pubblico maturo, è una storia dedicata ai giovani che vogliono riscoprire l’amore malgrado le innumerevoli diversità che ci diversificano”. Quando Davide Santandrea ha visto per la prima volta RYAN gli è subito piaciuto: “ quel ragazzo sprizza mistero da tutti i pori della pelle, è un vero enigma anche per me a tal punto di avere io stesso il sospetto che anche lui, come Horus, sia davvero un Real Vampires. I requisiti ci sarebbero”. Anche Ryan Svart, come i giovani attori del Diario della Bestia e di Horus Vampire Saga, ha tutti i requisiti per diventare il sex symbol della saga di Valleron e di “stregare” con il suo fascino, modo di fare e di recitare le innumerevoli fans appassionate di vampiri. “Con Ryan – precisa Davide Santandrea – è stato molto più facile, non gli ho dovuto insegnare nulla sui real vampires in quanto sapeva già tutto, ed essendo anche un abile lottatore in arti marziali, sa pure come muoversi nei combattimenti a corpo a corpo tra vampiri. Lavorare con Ryan mi stuzzica parecchio, è quasi come lavorare a spalla con un altro real vampire, c’è subito stata una grande intesa. Sa con certezza cosa voglio quando parlo di Real Vampire”. Anche a Ryan Svart la redazione di Inside real Vampires ha rivolto l’intervista che Ryan ha risposto non senza aver stuzzicato parecchio…

Domanda

Ryan hai un fisico e un torace che sta facendo sognare tantissime giovani fans e non solo.. Anche per te, come attore conta molto avere un fisico ad hoc?

Risposta:

Penso sia tutto relazionato alla figura dell’attore ed a quali ruoli combacino meglio con le sue caratteristiche estetiche: sicuramente nel mio caso, per la fisionomia che ho, un fisico atletico può essere d’aiuto. Allo stesso tempo, però, è innegabile che molti simboli del cinema (giusto per prendere esempi che tutti conoscono) come ad esempio Leonardo Di Caprio o Eddy Redmayne, rendono benissimo, se non addirittura meglio, con un fisico assolutamente nella media.
In sintesi è tutta una questione di armonia e di quali ruoli possano calzare nel migliore dei modi se associati ad un attore specifico.

Domanda:

La storia che ti trovi ad interpretare nella saga di VALLERON è quella di un Real Vampire giovane ma tosto. Qualcuno della produzione sospetta che anche tu sia un real Vampires. Per cui ti chiediamo: quanto ci sarà di vero e quanto ci sarà di finto nella tua recitazione in Valleron?

Risposta:

Il ruolo che mi è stato chiesto di interpretare è sicuramente in armonia con la mia natura, che non mi sbilancerei nel definire ma che trovo molto affine alle tematiche rappresentate in tutta la trilogia di opere curate da Davide, per cui si tratterà senza dubbi di un lavoro svolto con estrema spontaneità.

Domanda:

Hai già lavorato in altri filmati vampiri dalle tinte molto “forti” ed ora ti trovi a recitare in una saga vampiro dedicata più ai giovani innamorati. Questo si distacca molto dal tuo vedere come “ essere vampiro”?

Risposta:

Onestamente sì, sarà sicuramente curioso osservare la figura del vampiro sotto un’altra ottica, più emotiva e meno spietata, ed anche se a riguardo mi definisco un ‘tradizionalista’ nell’immaginarlo come la figura fredda e minacciosa narrata nelle leggende, nutro ottime aspettative nella riuscita del progetto e nel giusto bilanciamento tra le note romantiche del film e le sfumature più cupe e tradizionali dell’accezione classica.

Domanda:

Una domanda tosta che ci viene chiesta di rivolgerti dalle fans: in Valleron Saga ti troverai a lavorare affianco alla bravissima e bellissima attrice Giulia De Santis, che interpreterà il ruolo di una bellissima Vampira dai capelli rossi dal doppio nome di Donata – Donatella. Nella saga assisteremo alla vostra storia d’amore alla “Giulietta e Romeo vampiresca” un po’ tormentata dai problemi di famiglia, come spesso accade in tante famiglie di giovani, con l’unica differenza che in VALLERON le vostre famiglie sono “vampire” e si fanno la guerra. Comunque non è la prima volta che un amore di una storia cinematografica diventa un amore nella realtà. Abbiamo visto che la cosa è accaduta ad esempio per la saga di Twilight ed altre saghe vampiro. Pensi che la cosa potrebbe succedere anche in VALLERON? Credi ci possa essere questa possibilità?

Risposta:

Sarà sicuramente un piacere condividere la scena con una collega così capace e bella, ma per quanto riguarda le interazioni sentimentali oltre il set non voglio creare nessuna falsa illusione. Le mie attenzioni in questo senso sono già state catturate.

Domanda:

Un altra domanda che ti chiedono i fans: al di là del ruolo che reciti in Valleron saga, tu personalmente come vedi il vampiro, o meglio dire, il real vampire?

Risposta:

Non ho un’idea ben definita se mi si chiede di andare oltre l’immagine del vampiro rappresentata al cinema o in ciò che mi è capitato leggere a riguardo, ultimamente ho effettuato ricerche interessanti riguardo i real vampires ma si tratta di una realtà ancora totalmente inesplorata, sulla quale non posso sbilanciarmi. Indubbiamente interessante, ci sarà modo di scoprire di più.

Domanda:

Credi che recitare la tua parte in VALLERON possa cambiare la tua vita? E se sì in quale modo?

Risposta:

Il progetto è sicuramente valido ed ambizioso, ma preferisco sempre rimanere con i piedi per terra. Quali che siano i risvolti di quest’esperienza sono sicuro che sarà essa stessa un grande traguardo e soddisfazione. Per il resto spero che possa rappresentare un modo per mettermi alla prova e magari permettermi di andare avanti nell’ambito della recitazione! Forse dopo Valleron per strada non mi fermeranno solo per dirmi quanto sia strambo il mio abbigliamento.

Domanda:

Cosa ti piace in una donna tanto da farla innamorare?

(altra domanda dalle teenager meldolesi)

Risposta:

Domanda difficile, potrei dare mille risposte scontate: potrei citare il carattere, il sorriso, lo sguardo, gli interessi, ma sarebbero tutte cose veramente di facciata, contano, sì, ma sono solo il contorno. La verità è che non lo so, non esiste nessuna cosa specifica, è questione di pura ‘chimica’, è una sensazione che non ti spieghi, è la perfetta combinazione di percezioni che provi in presenza di quella persona. In sintesi potrei dirti cosa mi piace, ma non cosa può farmi innamorare o fare innamorare un’altra persona.

Domanda:

Cosa fai per divertirti, anzi riformulo la domanda: hai ancora

tempo per divertirti?

Risposta:

Sì, ho ancora tempo per divertirmi e mantengo le passioni che da sempre mi caratterizzano. Continuo ad allenarmi, a praticare lo sport che amo, guardo decine di film a settimana, seguo le serie tv che mi appassionano e mantengo il mio interesse per i videogames, anche se qualcuno mi ripete che non ho più l’età!
Provo a trovare un po’ di tempo per tutto, ma non sempre è possibile.

Domanda:

Altra domanda chiesta dai Fans: se potessi scegliere preferiresti interpretare un vampiro spietato e sanguinario alla “Dracula”, o dolce e romantico come in Valleron?

Risposta:

Si tratta di una domanda a cui non sono in grado di rispondere non avendo mai impersonato un vampiro dolce e romantico, sarà curioso farsi un’idea e magari riscoprire un lato più emotivo di me che non ho mai preso in considerazione.
Chi lo sa, magari dopo Valleron la mia idea molto ‘tradizionalista’ sui vampiri verrà completamente ribaltata.

Domanda:

Concludiamo la tua intervista con la speranza che tu voglia soddisfare le nostre curiosità: ci svelerai il tuo segreto? Sei davvero un Real Vampire?

Risposta:

Anche qui sarò costretto a lasciarvi con un dubbio, il tempo magari sarà in grado di soddisfare le vostre curiosità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *